Boom di richieste del porto d’armi: Armi e Accessori indaga sul perché

441

È su tutti i giornali: in Italia, in special modo nel nord-est è boom di richieste relative al porto d’armi. Nell’ultimo anno, infatti sono state oltre 150 mila in più rispetto al 2015 le licenze assegnate.

Si calcola, infatti, che in special modo nel nord-est sia cresciuto di oltre il 15% la necessità di possedere un’arma.

È caccia alla licenza, dunque. Quest’ultima è possibile ottenerla sia per difesa personale sia per uso venatorio o sportivo. Il primo percorso è, ovviamente, quello più difficile e irto di burocrazia; per questo i dati dimostrano che sempre più gli italiani ricorrono all’escamotage della detenzione di un’arma per uso sportivo per poi procedere comunque all’acquisto di pistole.

Una caccia all’arma che nasconde dietro di sé parecchie motivazioni. Armi e Accessori, portale specializzato nell’acquisto e nella vendita di armi, ha chiesto a 100 iscritti al sito quali fossero state le ragioni che li abbiano spinti al richiedere la licenza prima e ad acquistare un’arma poi.

Vediamo insieme le due motivazioni addotte dagli iscritti al portale che nell’ultimo anno hanno fatto richiesta di licenza.

Non mi sento sicuro

Il dilagare di criminalità e terrorismo fa sì che gli italiani non si sentano più sicuri, nemmeno in casa. Ecco perché molti preferiscono avere un’arma in casa; cioè che stupisce, inoltre, è il crescente impegno profuso nell’esercizio dell’uso delle armi.

Come riportato da varie testate, infatti, in due anni è cresciuto anche il numero di praticanti presso i poligoni di tiro.

In questo caso si tratta di gestori di attività aperte la notte o proprietari di case isolate.

Ho poca fiducia nelle forze dell’ordine

La necessità di saper maneggiare una pistola, inoltre, passa anche dalla mancanza di fiducia verso le forze dell’ordine.

Ma attenzione: non si tratta di sfiducia nell’operato, bensì rivolta alle limitazioni che anche polizia e carabinieri hanno relativamente all’uso delle armi.

Preferisco non essere impreparato

La crescita del senso di insicurezza, infine, porta molti a voler imparare ad usare un’arma seppur non dovendola utilizzare nell’immediato.

E voi, quale motivazione vi ha spinto ad acquistare un’arma da difesa personale?