La caccia? Passione di lusso. Ecco i fucili più costosi

2598

Molti ritengono che la caccia sia una passione sporca, low cost e poco interessante. Niente di più sbagliato! A testimoniare la possibilità di un’attività venatoria di lusso sono i bellissimi fucili utilizzati, fucili che possono arrivare a valere decine di migliaia di euro.

Quando si è soli in montagna, dietro un cespuglio a scrutare il cielo, infatti, i “beni terreni” (la macchina, la casa al mare, la scrivania del lavoro) non contano più: l’unica cosa che importa è il fucile che si stringe tra le mani.

Sono sempre più i cacciatori che, dopo un inizio in cui tengono volontariamente un basso profilo, scelgono di acquistare fucili di lusso, cesellati finemente e realizzati in materiali di pregio.

Armi e Accessori, portale online di annunci gratuiti per vendere e acquistare armi usate (anche fucili da caccia), vuole raccontare a tutti gli appassionati alcuni dei fucili più preziosi; con la speranza di rendere più facile ai cacciatori la scelta di un fucile nuovo.

Tra i fucili extra lusso, si posiziona al primo posto un’arma realizzata in Svezia dall’azienda Vo Vapen: il Falcon Edition. Particolarità di quest’arma è l’intarsio in acciaio di Damasco e radica di noce con motivi dedicati all’antica arte araba della caccia con i falchi. La sua struttura, unita agli intagli di pregio, lo rendono perfetto per gli amanti della falconeria. L’unico neo? Costa oltre 800.000 euro.

Un’altra casa di produzione di fucili di lusso è l’italianissima Beretta che sforna modelli dal gusto vintage e dalle finiture pregiate. Tra i fucili che ricordiamo come i più pregiati (e i più costosi) c’è la doppietta Imperiale Montecarlo, lavorata a mano dagli artigiani Beretta.