Porto d’armi, tutto ciò che è utile sapere

421

Prendere il porto d’armi è il primo step per chiunque sia appassionato di armi, per questo il portale di annunci gratuiti di armi nuove o usate Armi e Accessori, vuole fornire un breve vademecum per spiegare le varie tipologie esistenti di porto d’armi.

È necessario spiegare che chiunque detenga armi da fuoco in casa è obbligato dalla normativa vigente a prendere il porto d’armi. Si tratta di un’autorizzazione speciale concessa dalle autorità statali competenti che permette a un cittadino in possesso di tutti i requisiti di acquistare e detenere armi da fuoco.

Esistono tre tipologie di permesso, regolamentate in base all’utilizzo che si intende fare delle armi: difesa personale, uso sportivo e uso venatorio.

Gli esperti del portale di annunci Armi e Accessori, spiegano così queste tre tipologie:

  • Porto d’armi per difesa personale: questo permesso permette il porto d’armi fuori dalla propria abitazione e ha validità un anno.
  • Porto d’armi per uso sportivo: consente di utilizzare la propria arma solamente per esercitare tiro a volo o tiro a segno in un centro di esercitazione. Durante il trasporto, l’arma deve essere scarica. Questa autorizzazione ha validità 6 anni.
  • Porto d’armi per uso venatorio: questo permesso autorizza al porto di soli fucili da caccia, che possono essere utilizzati solamente nei periodi della stagione venatoria e nelle zone autorizzate. La validità è di sei anni.

Oltre al porto d’armi, per trattare armi da fuoco è necessario richiedere all’autorità competente anche altri certificati specifici:

  • Denuncia di detenzione e cessione: è il certificato che occorre presentare quando si viene in possesso di armi (ad esempio in seguito ad un’eredità) oppure si cedono.
  • Autorizzazione all’acquisto: certificato che autorizza l’acquisto di armi da fuoco e il loro trasporto; è necessario anche per l’acquisto di sole munizioni.
  • Licenza per collezione: consente la detenzione di armi ma non ne autorizza il porto.
  • Vidimazione carta di riconoscimento: certificato valido per il trasporto lungo il tragitto dalle sezioni di tiro al domicilio.
  • Carta Europea: certificato che estende la validità dei permessi ottenuti in Italia negli altri Paesi dell’Unione Europea.